Gatti

Come ti ringrazia un gatto: i gesti più diffusi

Come ti ringrazia un gatto: i gesti più diffusi, nel post a cura di Tutto Animali Da Compagnia

Un gatto per amico, per convivente. In un’epoca moderna, dove l’animale domestico appare come un componente preminente e rilevante di una famiglia, questo aspetto è accentuato in maniera ulteriore. E il gatto, per “aggraziarsi” e ringraziare il padrone, in un certo qual modo, ha i suoi gesti e atteggiamenti prerogativi. Bisogna farsi una certa esperienza per riconoscerli, ma una volta fatta diventa tutto molto più semplice. Come ringrazia un gatto e come dimostra il suo affetto nei confronti del padrone?

Vediamolo nel nuovo post dedicato al mondo di questi felini così amati, a cura di Tutto Animali Da Compagnia. Bentornati sul nostro portale!

Come capire se un gatto ringrazia un essere umano

Capire se un gatto sta ringraziando un essere umano in un preciso momento non è poi così difficile. Esistono gesti che sono piuttosto emblematici in questo senso. Lo strusciamento sulle gambe appartiene di diritto a questa categoria.

Quando un gatto struscia sulle gambe altrui vuol dire che reclama attenzioni ma allo stesso tempo dichiarano un certo amore verso l’altro. Implica un concetto di appartenenza e identità rispetto a chi lo riceve, in buona sostanza.

Il gatto può portare un regalino al padrone

Può capitare delle volte, in maniera anche piuttosto macabra, che un gatto tenda a portare una sorta di regalino il proprio padrone. Nella maggior parte dei casi consiste in una preda da lui personalmente cacciata. È un atteggiamento piuttosto forte ma che denota un segno di preoccupazione nei confronti dell’uomo. Un po’ come se stesse fungendo da mamma gatto e si preoccupasse per la salute e il benessere fisico attraverso il procacciamento di cibo. 

Il gatto lecca la persona che ha di fronte

Un altro gesto molto diffuso e consolidato allo stesso tempo tra i gatti è di leccare colui che ha davanti. Un gesto tipico dei felini più buoni a livello generale, ma che nella fattispecie accentua una certa predisposizione all’affetto e alla riconoscenza. Un chiaro segnale che nell’aria il clima può considerarsi sereno e privo di qualsivoglia preoccupazione.

Il gatto può fare da sveglia

Questo è un atteggiamento che non sempre i padroni apprezzano, soprattutto coloro che proprio quella mattina vorrebbero svegliarsi più tardi. Ebbene, in molti casi, se il gatto si addormenta presto la sera e, quindi, è mattiniero, può fungere da sveglia.

Qualora dovesse dormire nella stanza insieme agli adulti a cui vuol bene, non di rado è possibile che salti sul letto e si metta vicino ad essi. Svegliandoli, ovviamente. Non lo fa con cattiveria ma è un comportamento per intendere che è presente e che, comunque, sta ringraziando anche solo per esserci fisicamente.

Il gatto può sdraiarsi sui vestiti

Se il gatto si sdraia sui vestiti, il più delle volte viene visto come un atteggiamento quasi di sfida. In realtà, però, è esattamente l’opposto. Infatti, un gatto che si appoggia sui vestiti sente la mancanza dell’adulto e, attraverso proprio i suoi indumenti, cerca di percepire l’odore della persona.

Questo è un atteggiamento che, in particolar modo, viene fatto durante l’assenza del padrone, soprattutto quando è fuori casa da molte ore. 

Il gatto salta in braccio

Il gatto praticamente può andare dappertutto, a differenza del cane. Chi ha un gatto in casa può ritrovarselo sopra un mobile o sopra una mensola. Ma se il gatto vuole ringraziare un umano semplicemente gli salta addosso.

Un atteggiamento tra i più convenzionali che fa il paio con la classica leccata al padrone. Del resto, anche per gli umani è lo stesso: quando vediamo una persona a cui vogliamo molto bene e che vogliamo ringraziare gli saltiamo addosso e lo abbracciamo. Ecco, questo è un modo di abbracciare da parte del gatto.